Percorso in breve

Nel mio studio a Empoli, 2013.

La mia identità artistica e professionale si è evoluta e differenziata in anni di esperienza sui palchi dei concerti come cantautore e musicista, in studio come produttore, e negli ambienti più diversi con la didattica e il music-counseling.

Fino alla fine degli anni ‘90 mi sono essenzialmente dedicato alla composizione e alle esibizioni dal vivo.

La continua attività legata ad associazioni e gruppi impegnati nell’animazione giovanile mi ha dato la possibilità di formarmi a contatto diretto con il pubblico, organizzando personalmente le manifestazioni, coinvolgendo spesso altri artisti e collaborando con loro a vari livelli, dagli arrangiamenti fino al management completo degli eventi.

Le mie canzoni sono sempre state frutto di un’esigenza comunicativa, tesa alla ricerca dell’empatia con l’ascoltatore. Nei testi e nella musica cerco di mettere sul campo emozioni e ideali condivisi, sogni e speranze in comune, sconfitte e desiderio di riscatto. La vita a 360°, senza sconti o tematiche prefabbricate, è sempre stata la protagonista della mia produzione.

La scelta vocazionale, che mi ha portato a diventare sacerdote per la diocesi di Siena nel 1996, ha dato nuovo slancio alla mia attività artistica e aperto nuove possibilità di incontro e di collaborazione. A ciò ha contribuito anche il mio curriculum accademico, completato all’Università Salesiana a Roma, in Pastorale Giovanile e comunicazione. Nella mia vita arte e fede si sono sempre incrociate e fuse, in un’unica prospettiva di vita.

Tra la fine degli anni ‘90 e l’inizio del 2000 ho portato a termine il mio primo lavoro discografico, edito da Morning Star Music: CUORINVIAGGIO, dove si trovano alcune delle mie canzoni più conosciute ed una cover dell’artista canadese John Martin.

Per l’occasione ho iniziato ad allestire uno studio casalingo, dove il disco è stato registrato e mixato; a questo punto inizia una seconda fase della mia attività artistica.

La mia propensione alla collaborazione infatti mi porta subito a condividere la mia esperienza e le mie risorse; in breve lo studio diventa un hub dove si incrociano musicisti, artisti di ogni genere e persone di ogni tipo ed estrazione; la musica mi appare come un formidabile terreno di incontro tra culture, esperienze e visioni di vita, generazioni, professioni.

Uno spaccato unico di umanità trova così un cantiere dove costruire nuove visioni del mondo, oltre che nuovi e inediti percorsi musicali.

La sintesi attuale di questo percorso è innanzitutto l’Associazione SUONAMIDITE, nata nel 2007 e il cui nome richiama proprio il desiderio di essere territorio di espressione libera e creativa dell’identità artistica di ciascuno, in chiave comunicativa e di condivisione.

Frutto principale della vita associativa oltre che della mia esperienza, è il Cantiere Musicale, nato in ambito oratoriale ma riprodotto anche in ambienti diversi. Si tratta di un grande contenitore nel quale convergono, in forma didattica, le competenze espresse dal gruppo di collaboratori, alle quali si aggiungono le mie personali, non ultima quella nell’ambito della vocalità. È l’insieme quindi delle attività didattiche ed educative in generale legate alla musica.

Un altro frutto è l’esperienza live in forma di gruppo musicale, a partire dai NOBASE fino ai SYNTHESIS; con questi due gruppi realizzo ancora adesso spettacoli e concerti legati al mio repertorio. Si tratta di due band modulari, con musicisti che via via entrano a farne parte e danno il loro apporto specifico al sound e agli arrangiamenti.

A marzo 2016 è uscito poi il mio libro, edito da TERRE SOMMERSE “Viaggio di un Piccolo Principe” con allegato un CD di canzoni ispirate al racconto di A. de Saint Exupery, due delle quali scritte da Francersco Gronchi.